Ben ritrovato sul blog 😊
Oggi trattiamo di un argomento diverso dal solito ma molto importante.
Parliamo di energia emotiva.

Essì… non siamo solo fatti di carne, come crede il tuo macellaio! 😀

Alimentarsi correttamente, ritornare padroni del proprio sonno, allenarsi costantemente… queste attività sono fondamentali, lo ripeto in continuazione, ma fanno parte della nostra fisicità.

In quanto esseri umani, per stare bene e sentirci pieni di energia abbiamo bisogno anche di appagamento emotivo.

Per questo ho coniato il termine “energia emotiva”.
Per mia esperienza, sono solito suddividere l’energia personale in 2 componenti: l’energia fisica e l’energia emotiva.

E’ tanto importante l’una quanto l’altra e un calo di una può essere sopperito dall’aumento dell’altra.

Tanto per fare un esempio, ti è mai capitato di non aver dormito la notte ma di sentirti carico ed elettrizzato all’idea di partire in vacanza quel giorno stesso?
Questo è un esempio di come la tua energia emotiva è stata in grado di compensare il calo di energia fisica derivato dalla notte insonne.

Certo, un effetto di questo tipo ha un tempo limitato e la tua energia fisica ha sempre la priorità.

Ma per arrivare ad un elevato standard di energia personale devi lavorare anche sulla tua parte emotiva: oltre ad alimentarti correttamente, muovere il tuo corpo e riposare bene devi trovare un qualcosa che ti faccia sentire elettrizzato ed entusiasta per la vita.

Lavorare ad un progetto che ci entusiasma è per esempio uno di quegli appagamenti emotivi che ci donano grande energia, che ci fanno svegliare al mattino col sorriso e con un’incredibile voglia di iniziare la giornata.

Purtroppo è vero anche il contrario.
Fare un lavoro alienante, che si odia, che genera stress può essere un’enorme fonte di spreco di energia.
Purtroppo il lavoro di molte persone rientra in questa categoria e non aiuta certo a creare quel senso di energia e benessere che stai ricercando.

Nell’articolo di oggi ti propongo 3 consigli per lavorare sulla tua parte emotiva ed attingere a quell’energia che è dentro di te ma forse da troppo tempo sepolta sotto un cumulo di doveri, stress e frustrazione.

 

1. FAI UN LAVORO CHE TI ENTUSIASMA

Lo so, sono partito da un tasto dolente.
Dolentissimo.

La stragrande maggioranza delle persone fa un lavoro stressante, monotono, ripetitivo, magari carico di responsabilità verso progetti di cui non si sente minimamente di appartenere.

Veniamo pagati per il nostro tempo.
Svendiamo il nostro tempo, solitamente poco curanti di come andremo ad impiegarlo.

Anzi, più la paga è alta e meno sembra importarci il carico di azioni e responsabilità che quel ruolo comporta.

Pensi che sia molto diversa la vita di un amministratore delegato di una azienda che prende svariate migliaia di euro al mese ma che lavora 10-12 ore al giorno rispetto a quella di un operaio in fabbrica?

Il lavoro occupa gran parte della nostra giornata e, giorno dopo giorno, della nostra vita.

E’ quindi di fondamentale importanza trovare un lavoro che ci soddisfi, almeno in parte, a costo di conquistarcelo con sudore e sacrifici.

Eeeeeh, sì sì, belle parole, condivido tutto eh…
Però ormai io ho famiglia, 2 figli da mantenere, non è che posso licenziarmi dall’oggi al domani e andare avanti a pane e cipolla finché non trovo il lavoro dei miei sogni!

A parte che non devi trovare il lavoro dei tuoi sogni.
Probabilmente non esiste nemmeno. Per quanto ti piaccia un’attività ci saranno sempre dei compiti che odierai fare.

Il mio consiglio per i più grandicelli è di abbattere queste convinzioni limitanti: non troverò mai un altro lavoro, ho la mia famiglia a carico, non ho tempo…

Una volta compresa l’importanza di dedicare la maggioranza del nostro tempo (lavoro) ad una attività che ci entusiasmi e che ci faccia sentire vivi, avrai fatto il primo passo.

Questa epoca offre molte opportunità, apre molte porte che anche solo 10 anni fa non esistevano nemmeno.

Oggi, grazie ad internet, hai la possibilità di crearti un lavoro dal nulla, facendo leva sulle tue passioni e competenze.
Sono nati nuovi lavori per la maggior parte ancora inesplorati.
Siamo in un tempo in cui è facile approfittare di situazioni interessanti se sai dove cercare.

Per i più giovani invece il mio consiglio è questo: cercate di acquisire un ampio ventaglio di competenze che si discostino dal vostro lavoro o dal vostro percorso di studi.

Come ho detto prima, Internet ha aperto molte porte che alle volte possono trasformarsi in veri e propri portoni.

Più hai competenze più sarai in grado di incastrarle efficacemente per migliorare la tua condizione lavorativa e addirittura crearti un lavoro che ti soddisfi e che ti carichi di energia ogni singolo giorno.

Come fare a capire se sei sulla strada giusta?
Se al risveglio sei sereno e non vedi l’ora di iniziare la giornata per lavorare i tuoi progetti (che sia il tuo lavoro o progetti paralleli) posso garantirti che stai trovando la tua strada.

Se poi hai la fortuna di essere già pagato per un lavoro che ami, beh, puoi anche terminare qui l’articolo! 😀
Per tutti gli altri, passiamo al secondo consiglio.

2. COLTIVA UNA PASSIONE

Se proprio sei in una situazione in cui ti è impossibile considerare un cambio di lavoro, puoi contare su di un alleato molto potente.

Dedicare parte del nostro tempo ad un hooby, uno sport o a qualcosa che ci appassiona è fondamentale.

Questo fa sì che la fiammella di entusiasmo verso la vita che ognuno di noi ha dentro di sé non si spenga ed esaurisca.

Tutti abbiamo un interesse, una passione più o meno marcata ed intensa.

Non lasciare che lavoro e preoccupazioni ti facciano trascurare ciò che per te può essere una boccata d’ossigeno quotidiana, un salvagente nel mare della vita che dona colore alla tua giornata.

Dedica tempo, coltiva la tua passione.
E se non trovi il tempo, CREALO.

Spegni quella maledetta televisione ed occupati del tuo hobby, fosse anche solo una mezz’ora al giorno.

Se caso vuole che la tua passione coincida con uno sport, hai vinto alla lotteria!
Abbinerai così i benefici che l’attività fisica ha sul tuo corpo e ti sentirai ricaricato anche emotivamente.

(Mi raccomando: anche se lo sport non coincide con la tua passione… muovi il c**o lo stesso! Niente scuse per l’attività fisica. Ah, dimenticavo: non rientra nella categoria hobby lo stare spaparanzato sul divano a sgranocchiare patatine!)

Suonare uno strumento, leggere, dedicarsi alla famiglia, …
Sono tutte attività che ci fanno staccare la spina e che ci ricaricano le pile.

Anche il giardinaggio è un’ottima attività.
Dedicare parte del proprio tempo libero alla cura di un giardino o dell’orto è un’ottima cosa sia a livello fisico che mentale.
La Natura riveste un ruolo fondamentale per la nostra salute ed energia  e il contatto col verde è un toccasana.

Io ad esempio ho diverse passioni ed interessi.
Sono attratto da tutto ciò che è creativo: amo la musica, sono un chitarrista, mi piace creare video e lavorare sulla regia, mi piace scrivere articoli 😉
Dedico tempo alla lettura, sia romanzi che saggi, amo l’attività fisica e mi piace prendermi cura del mio giardino.
Sono tutte attività che mi ricaricano e donano colore alla mia quotidianità.

Trova e coltiva le tue passioni, mi raccomando.
E ricorda, se non hai tempo, CREALO.

 

3. LEGGI ED INFORMATI

La lettura può essere un’arma potentissima per togliere quel grigiore che forse ti accompagna da troppo tempo.

Leggi, leggi, leggi.
Che sia un romanzo o libri più tecnici, saggi… leggi.

La lettura ha il potere di aprire orizzonti e di ampliare la tua visione ristretta della vita.

Può farti venire nuove idee, soluzioni intuitive a problemi a cui non avevi mai pensato.

Può farti acquisire nuove nozioni e capacità, può aprirti a nuove opportunità.

Può farti viaggiare con la fantasia, lì, seduto sulla tua poltrona.
Un buon romanzo può farti dimenticare momentaneamente i problemi e le preoccupazioni che ti affliggono in questo momento (veri e propri vampiri per la tua energia) e accompagnarti in una avventura straordinaria.

Inizia a considerare la lettura come una attività da cui non si può prescindere.
Così come sei obbligato a mangiare, bere e dormire devi sentirti in dovere di leggere ogni giorno, che siano anche poche pagine.

Un’ottima abitudine che puoi prendere è leggere 30-60 minuti prima di andare a dormire.
Oltre alla mente ne beneficerà anche il tuo sonno. 😊

 

 

 

Questi sono 3 consigli che mi sento di darti per sfruttare al meglio la tua energia emotiva.
In generale, cerca di costellare la tua giornata con più momenti piacevoli e sereni possibili.

Una volta padroneggiata al meglio la tua energia fisica (attività fisica, alimentazione e sonno) ed emotiva (entusiasmo verso la vita) avrai creato un circolo virtuoso potentissimo che non farà altro che guidarti verso una vita grandiosa e soddisfacente.

Spero ti sia piaciuto questo articolo.
Se hai trovato spunti interessanti condividilo sui tuoi social preferiti utilizzando i pulsanti qua sotto, mi faresti molto piacere, e lascia un bel Mi Piace alla nostra Pagina Facebook per restare sempre aggiornato sull’uscita dei nuovi articoli.

Noi ci rileggiamo col prossimo articolo 😊

Leave a comment